I nostri metodi di
lavorazione…

Il Grano Russello

Grano Russello, anche chiamato Rossello, Ruscio o Russieddru, è una delle 32 cultivar di frumento duro Triticum durum var. hordeiforme, fa parte del gruppo dei tetraploidi possiede 28 cromosomi ed è una delle 52 varietà di grano siciliano.

È il grano più antico dell’isola insieme al Timilia: ha una cariosside color ambra vitrea. Presenta foglie verde scuro, glabre, a margini scabri e paglia gialla scura, rigida e tenace. La pianta offre buona resistenza ai parassiti e alle ruggini del grano e anche alla Ophiobolus graminis, infestazione nota come “mal del piede”.
Dalla macinazione dei chicchi di questo grado si ottiene una farina ricca di proteine: in media il valore si aggira intorno al 12-14%. Della frazione proteica, solo il 10% è costituito da glutine.

I Tesori

I tesori di Nella nascono dall’amore del suo creatore R. Amato per le cose genuine.
Sono dei piccoli tesori perché, fin dalla concimazione del terreno vengono seguiti con amore in tutto il loro sviluppo.
Pasta di grano duro siciliano: Simeto e grano duro antico Russello.
No farmaci. Letame e concime a lento rilascio. Paglia interrata post Trebbia.
Un anno lenticchie un anno grano duro.
Pasta trafilata in bronzo con lenta essicazione in acqua minerale creata
da un pastificio d’arte i “Callari”.
Grano macinato a pietra, lavato e asciugato dal mulino “Molino soprano” esperti del settore.

Prova i Tesori di Nella

Valori Nutrizionali

La farina è semintegrale poiché ottenuta con metodo di lavorazione antico…
L’assenza di fitofarmaci permette di avere un grano al naturale.
Zolfo ramato alla semina e nella concimazione come facevano i nostri nonni per protezione contro malattie del grano.
La nostra pasta integrale ha un contenuto maggiore di fibre rispetto alla pasta di farine bianche, l’indice glicemico inoltre è molto più contenuto.
Ricca di vitamina E, antiossidante liposolubile (che si scioglie nei grassi) che
interrompe la produzione di radicali liberi.
Essa è naturalmente fonte di sali minerali, in prevalenza magnesio, ferro e potassio.